Benvenuto/a! Usiamo i cookies solo per garantire una migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookies. Clicca il bottone per chiudere l'avviso e buona navigazione!

×

Messaggio

Failed loading XML...

Come scegliere una combinazione efficaceinformazione e news argomenti di comunicazione password sicure puntoevirgolacomunicazione jesi


Gli account online, i file sul PC e le informazioni personali sono più sicuri quando sono protetti con password efficaci, ma non sempre è così immediato capire se si è fatta una buona scelta.

Usiamo password "forti"?
Una password efficace dovrebbe apparire come una sequenza casuale di caratteri agli occhi di un intruso. Dovrebbe essere lunga almeno 14 caratteri (minimo otto caratteri) e includere una combinazione di lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli.

Come creare password efficaci
Per proteggere i dati riservati dell'azienda, così come per evitare che i dipendenti possano leggere la posta personale altrui, la soluzione opportuna è l'adozione di password. Ma non tutte le password sono davvero efficaci. Le password consentono effettivamente di salvaguardare i dati riservati dagli sguardi indiscreti solo se complesse e aggiornate regolarmente. E soprattutto facili da ricordare per noi ma difficili da indovinare per gli altri.

Quanto sono efficaci le password attualmente in uso? Poniamoci le seguenti domande:

  • Usiamo password che altri potrebbero indovinare facilmente, come la data di nascita o il nome di un figlio?
  • Utilizziamo parole di senso compiuto?
  • Selezioniamo abitualmente la casella di controllo per la memorizzazione della password, in modo da non doverla digitare ogni volta?
  • Annotiamo le password in documenti che potrebbero essere letti da altri?
  • Usiamo la stessa password per qualsiasi risorsa?

Se abbiamo risposto affermativamente a una qualsiasi di queste domande, i dati presenti nel computer sono vulnerabili e l'applicazione delle password non è sufficientemente rigorosa.

informazione e news argomenti di comunicazione password sicure puntoevirgolacomunicazione jesiVulnerabilità

Ecco i rischi che i criteri appena esaminati comportano e alcuni suggerimenti per eliminarli:

  • Password facili da indovinare: se al nostro computer possono accedere altri colleghi, è anche probabile che questi siano a conoscenza di informazioni private quali il nostro nome o quello dei nostri familiari, che è pertanto sconsigliabile utilizzare come password. Evitiamo di utilizzare informazioni generalmente note o facilmente reperibili quali indirizzo, data di nascita, hobby o animali domestici.
  • Parole di senso compiuto: gli hacker possono utilizzare programmi che consentono di identificare le password basate su parole di senso compiuto in più lingue. Evitiamo pertanto di utilizzare tali parole per le password. È più sicuro utilizzare una combinazione di lettere, numeri e simboli.
  • Password automatiche: quando selezioniamo le caselle di controllo per la memorizzazione della password frequenti nei siti web, alle visite successive le caselle di testo per la password risultano precompilate con i dati memorizzati, visualizzati sotto forma di punti o di asterischi. Questa funzionalità può essere pericolosa se altri utenti hanno accesso al computer: sono infatti disponibili programmi poco costosi o persino gratuiti che consentono la decodifica di tali punti e asterischi. La soluzione consiste nell'evitare di memorizzare le password e nell'assicurarsi, in ogni caso, che per l'accesso sia configurata una password complessa, da digitare ogni volta che si accede al sistema. In questo modo, si elimina il rischio di intrusioni.
  • Annotazione delle password: le password sono utili solo se le si ricorda, ma annotarle in un foglietto e lasciarlo alla portata di tutti non è una soluzione opportuna. Più avanti saranno esaminati alcuni metodi per creare password facili da ricordare. Se disponiamo di più password, possiamo archiviarle nel PC in forma crittografata, proteggendole a loro volta con una password realmente efficace e che siamo in grado di ricordare.
  • Utilizzo della stessa password: molti utenti usano la stessa password, o piccole variazioni della stessa, per qualsiasi risorsa. Ovviamente, questo accorgimento riduce la necessità di tenere a mente un gran numero di password differenti, ma comporta il rischio che altri, qualora riescano a indovinarla, possano accedere a qualsiasi risorsa protetta dell'utente. È pertanto consigliabile utilizzare password differenti e, anzi, modificarle spesso.

informazione e news argomenti di comunicazione password sicure puntoevirgolacomunicazione jesiPassword complesse

Una password complessa ha le seguenti caratteristiche:

  • Ha una lunghezza di almeno otto caratteri (e comunque, più lunga è meglio è)
  • Include lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli
  • Viene cambiata di frequente
  • Ogni nuova password è sensibilmente diversa dalla precedente

Alcuni esempi di password complesse

  • d&C24!Zp>>l8
  • M@a09(b(aTQ

Queste password sono difficili da decifrare, ma sono anche difficili da ricordare, in particolare se sono numerose e tutte con questo livello di complessità.

Creare password complesse ma facili da ricordare

Le password in forma di frase sono più facili da ricordare. Ecco alcuni esempi:

  • T do 10 (!!) fette di Torta
  • 6 scarpe @ € 92 sono niente.

Un'altra tecnica consiste nello scegliere una frase, ma utilizzando solo la prima lettera di ogni parola. Per esempio:

  • Imgèni13g! (Il mio gatto è nato il 13 gennaio!)
  • Imcèf&sxm. (Il mio cane è felice & stravede x me.)

informazione e news argomenti di comunicazione password sicure puntoevirgolacomunicazione jesiUn altro trucco per creare password facili da ricordare consiste nell'unire una coppia di parole tramite numeri e simboli. Per esempio:

  • 2patate+fagioli=€4
  • 44gatTinfilAx3

Ci sono svariati modi per creare password facili da ricordare. Poiché le dovremo modificare periodicamente, possiamo scegliere un evento particolarmente significativo che deve verificarsi in quel periodo. Per esempio:

  • 25°anniversarioDmami&papi
  • Gtain3no@PariGx2

Una volta create password complesse o in forma di frase, ci sono 3 modi per garantirne l'efficacia:

  • Sconnettersi sempre dal sistema quando si deve lasciare il PC incustodito
  • Cambiare le password almeno ogni 90 giorni
  • Non condividere le password con nessuno.

Sfruttando l'efficacia delle password complesse, potremo garantire alle informazioni riservate la segretezza che meritano.


> Vai al SOMMARIO di Argomenti di Comunicazione


costi e qualità + artigiani della comunicazione puntoevirgolacomunicazione jesi